31 Marzo 2022

Automazione a braccio Articolato: le soluzioni VDS Automation

In questa guida di Vds Automation scoprirai cos’è il motore cancello a braccio articolato, come identificare il modello più adatto alle tue esigenze e come installarlo.

Il braccio articolato ha la funzione di snellire il processo di apertura e chiusura delle ante di un cancello a battente, così da rendere il suo utilizzo piacevole e immediato.

Al termine della lettura saprai come scegliere il motore per il tuo cancello a battente, scoprendo i due fattori da tenere sempre a mente per prevenire errori e malfunzionamenti ed i modelli suggeriti da noi di VDS Automation.

Cos’è il motore per cancelli a braccio articolato

Ogni cancello a battente può essere dotato di un pratico braccio articolato per ottimizzare l’apertura e la chiusura dell’anta. Nel caso di cancelli con due ante battenti, l’installazione del braccio articolato viene effettuata su ognuna di esse e sull’unità motrice che regola l’automazione.

Si tratta di una soluzione interessante, soprattutto per chi desidera preservare l’estetica del cancello.

Come nel caso dei motori a pistone, anche il braccio articolato è fortemente consigliato per cancelli di dimensioni ridotte, inseriti in un contesto residenziale, condominiale e aziendale.

Da leggere: Automazione cancelli scorrevoli grazie ad AG Future di VDS Automation

Come scegliere motore per cancelli a battente?

Al fine di scegliere la corretta automazione per il tuo cancello, è opportuno tenere a mente alcuni fattori:

  •   Le dimensioni: in questa fase bisogna definire quante ante possiede il cancello. L’obiettivo è intercettare le esigenze elettriche di ogni anta.
  •   Frequenza d’utilizzo: quante volte al giorno viene messo in moto il cancello? Esistono tre tipologie di utilizzo: residenziale, condominiale e aziendale. Ognuna di esse vanta esigenze e prestazioni diverse.

Come scoprirai tra poco, esistono dei motori idonei per supportare il tuo progetto e prevenire errori o malfunzionamenti. Infatti, i fattori esaminati poco fa sono cruciali per identificare in maniera scientifica il supporto ideale per garantire un utilizzo funzionale.

Da leggere: Porte automatiche scorrevoli per negozi: scopri le soluzioni VDS Automation

Come motorizzare un cancello a due ante?

Scegliere di motorizzare un cancello a battente significa aggiungere comfort nella tua vita quotidiana. Infatti, attraverso l’uso di un comodo telecomando, potrai avviare l’automazione mentre sei seduto in macchina. Questa comodità si rileva strategica soprattutto durante le giornate invernali o afose, così da ridurre al minimo gli sbalzi termici e la possibilità di contrarre un raffreddore o la febbre. Oltre alla salute, la motorizzazione di un cancello consente di risparmiare tempo, soprattutto quando si è di fretta.

Per installare l’automazione nel tuo cancello devi:

  •   Disporre di due pilastri. In questa fase è necessario verificare la solidità e verticalità di ogni pilastro.
  •   Sapere quanto pesa effettivamente ogni anta, così da selezionare il motore migliore per sostenere il suo peso e garantire un’apertura rapida e funzionale;
  •   Trovare il punto più resistente in cui installare il braccio articolato, direttamente sull’anta.

Durante ogni passaggio, un nostro tecnico specializzato effettuerà un sopralluogo per velocizzare l’installazione, così da renderla più sicura per te e i tuoi ospiti.

Quale motore scegliere per il cancello a battente?

Sul nostro sito troverai varie tipologie di motori performanti, adatti ai vari contesti di utilizzo. Le soluzioni più apprezzate dai nostri clienti sono l’attuatore elettromeccanico Ibis, perfetto per gli utilizzi intensivi, e Tekno, ideale per chi cerca una soluzione per un luogo mediamente frequentato.

IBIS – Attuatore Elettromeccanico Articolato

Ibis è la soluzione ideale per chi ha un cancello con una o due ante lunghe fino a 2,5 metri. Si tratta di un motore a braccio articolato perfetto per chi possiede un’azienda, un edificio o un polo frequentato molte volte durante il giorno.

Grazie alle sue elevate performance, quest’automazione è in grado di ospitare flussi importanti di traffico, garantendo un tempo di apertura e chiusura di 15 secondi.

Il pratico motore a braccio articolato può essere installato su ante dal peso di massimo 250 kg. Nella versione IBIS 24, questo motore può essere comodamente montato su ante che pesano 150 kg o meno.

Scopriamo insieme le caratteristiche di IBIS 230 e IBIS 24:

  •   IBIS 230 è la soluzione per chi cerca un motore performante e reattivo da installare su un’anta che pesa 200 kg e lunga fino a 2 metri e mezzo. La potenza del motore è pari a 250 W, rendendolo IBIS 230 reattivo e silenziosissimo.
  •   La versione IBIS 24 è pensata per cancelli più leggeri. Infatti, questo modello si sposa perfettamente su ante dal peso inferiore ai 150 kg e lunghe 2 metri e mezzo. La potenza del motore è di 50 watt e contribuisce a rendere quest’automazione silenziosa e di immediato utilizzo.

Entrambe le versioni offrono elevate performance e sono pensate per contesti dinamici e ad utilizzo intensivo. Durante la lavorazione, i nostri tecnici si prendono cura dell’automazione applicando sostanze benefiche, come ad esempio la lubrificazione a grasso al litio, così da prevenire la corrosione, ossidazione e formazione di ruggine. Entrambi i modelli garantiscono un’apertura delle ante pari a 120°, ideale per chi ha molto spazio a disposizione.

Scopri Ibis 230 e 24.

ibis attuatore elettromeccanico articolato

TEKNO – Attuatore Elettromeccanico 230V

Per chi cerca una soluzione ad uso medio-intenso per ante lunghe fino a 3 metri e mezzo, l’attuatore elettromeccanico Tekno è la soluzione più consigliata. La sua versatilità gli consente di sostenere un peso per anta pari a 800 kg. Inoltre, il performante motore ha una potenza pari a 250 w, perfetto per chi desidera un gioiellino scattante e sempre funzionale.

Anche in questo caso, i tempi di apertura e chiusura delle ante sono rapidissimi. Infatti, l’automazione garantisce un transito efficiente in 15 secondi.

Come i modelli Ibis, in fase di lavorazione Tekno è integrato con sostanze specifiche per prolungare il suo operato e riducendo al minimo gli interventi di manutenzione. Infatti, scegliendo l’attuatore elettromeccanico Tekno di  Vds Automation saprai di avere uno strumento performante e costruito con parti meccaniche lubrificate con grasso al litio, così da ridurre la comparsa di ruggine e fenomeni di corrosione e ossidazione.

Scopri l’attuatore elettromeccanico Tekno.

tekno attuatore elettromeccanico articolato

Da leggere: Come motorizzare la basculante del tuo garage: i nostri consigli pratici

Cos’è il motore cancello a braccio articolato – in breve

Noi di VDS Automation offriamo varie soluzioni per agevolare la vita di privati e aziende installando comode automazioni per cancelli a battente. Per chi cerca una soluzione ad uso semi-intensivo, capace di sostenere ante dal peso inferiore a 800 kg, suggeriamo l’attuatore elettromeccanico da 250 w Tekno.

Invece, per uso intensivo consigliato il modello IBIS, nella versione 230 per chi cerca un’automazione in grado si sostenere ante fino a 200 kg e IBIS 24 per ante dal peso di 150 kg.

Si tratta di automazioni intelligenti capaci di offrire tempi di apertura e chiusura ridotti. Grazie alle lavorazioni mirate, i nostri dispositivi sono pensati per durare a lungo, offrendo in ogni momento un servizio reattivo e veloce.

Se stai cercando una soluzione definitiva per il tuo cancello automatico, puoi inviaci una mail a info@vdsautomation.com

 

Contattaci!